Home » Articoli di Psicologia » Gli effetti dell’isolamento sociale prolungato

Gli effetti dell’isolamento sociale prolungato

Articolo di Simone Sottocorno

25 Feb 22

ASCOLTA IL PODCAST

Isolamento sociale prolungato

I periodi di isolamento possono avere effetti psichiatrici a lungo termine, con la presenza di sintomi fino a tre anni dopo. Non siamo infatti progettati per gestire a lungo la segregazione, perché siamo “animali sociali” incapaci di vivere isolati dagli altri: l’assenza di relazioni non permette lo sviluppo dell’identità personale e l’esercizio della ragione.

I fattori di stress ambientale che caratterizzano questo momento storico suggeriscono chiaramente il rischio di una nuova epidemia: quella della salute mentale.

Esaurimento psicofisico, ansia, paura e dolore, angoscia, traumi, rabbia, si mescolano e crescono in intensità fino a sfociare in veri e propri disturbi clinici come la “depressione reattiva”.

Quindi la pandemia di Covid-19 aumenta il rischio di depressione che a propria volta inficia la capacità individuale di risolvere i problemi, perseguire gli obiettivi, coltivare le relazioni, lavorare produttivamente, rendendo così ancora più difficile il recupero dalla crisi. E allora qual è la soluzione?

Simone Sottocorno Psicologo

Fissa un colloquio con il dott. Simone Sottocorno

Centro InTerapia Monza
Indirizzo: Via Felice Cavallotti, 11, 20900 Monza MB
Telefono: 375 568 1922

Vota
Fissa un incontro con Simone Sottocorno

Centro InTerapia 
E-mail: info@centrointerapia.it
Telefono: 375 568 1922

Registrati gratuitamente
alla nostra Newsletter

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla newsletter di interapia

Iscriviti alla newsletter di interapia

Iscriviti alla newsletter del Centro Interapia per ricevere le ultime notizie di psicologia direttamente e in maniera gratuita nella tua casella di posta.

Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter