L’emergenza COVID-19 sta provocando la crescita di segnalazioni di ansia e paura, disturbi del sonno e depressione anche gravi. Lo spiega, in un editoriale che sarà pubblicato su World Psichiatry, il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Ghebreyesus rileva che:

“i sistemi di salute mentale in tutti i paesi vanno rafforzati per far fronte all’impatto”. “Qualsiasi successo nell’affrontare ansia e angoscia delle persone renderà più facile per loro avere volontà e capacità di seguire le linee guida delle autorità sanitarie” per contenere il contagio.

Molte persone nel mondo – aggiunge – soffrono per la perdita di mezzi di sussistenza e opportunità, coloro che amano una persona affetta da COVID-19 si trovano ad affrontare preoccupazioni e separazione.

Alcune si rivolgono ad alcol, droghe o comportamenti potenzialmente rischiosi come il gioco d’azzardo.
La violenza domestica è aumentata. Infine, chi sperimenta la morte di un membro della famiglia a causa di COVID-19 potrebbe non avere l’opportunità di essere fisicamente presente negli ultimi momenti o di tenere funerali secondo la tradizione culturale, il che potrebbe interferire con il processo del lutto“.

Esistono inoltre – sottolinea il direttore generale Oms – segnalazioni da paesi e nella letteratura scientifica che la malattia da COVID-19 è sempre più associata a manifestazioni mentali e neurologiche, nonché all’ansia, ai disturbi del sonno e alla depressione. In più, è probabile che COVID-19 aggravi preesistenti problematiche di salute mentale e neurologica e disturbi da uso di sostanze e limiti l’accesso per coloro che hanno bisogno di servizi.

In molti paesi, i servizi di salute mentale nella comunità hanno smesso di funzionare. Tuttavia, oltre il 20% degli adulti di età superiore ai 60 anni ha condizioni mentali o neurologiche sottostanti: essi rappresentano una elevata percentuale delle persone con grave malattia da COVID-19.

Fonte ansa.it

centro di psicologia interapia

EMERGENZA CORONAVIRUS -- >PSICOTERAPIA ONLINE

lunedì 18 Maggio, riprenderà l’attività dello Studio di Saronno con la possibilità per chi volesse di continuare anche conle terapie online.
 
 
La gestione degli appuntamenti subirà delle inevitabili variazioni per evitare assembramenti.
 
Si potrà accedere allo studio esclusivamente tramite appuntamento telefonico chiamando 
 
 Al telefono vi verranno fatte domande (triage telefonico) sul vostro stato di salute e su eventuali contatti o situazioni a rischio. 
 
Presentarsi all’appuntamento puntuali indossando la mascherina che deve coprire bocca e naso. 
 
Prima di recarsi all’appuntamento è necessario misurarsi la febbre, sarà possibile venire in studio solo in assenza di essa.
Qualora presentasse sintomi influenzali (tosse,al di gola, febbre...), La persona è invitata ad annullare l'appuntamento o a concordare con il professionista un incontro telefonico o online
 
All’arrivo in studio è necessario lavare le mani con il gel sanificante presente in studio , mantenere la mascherina protettiva.
 
Dopo aver disinfettato le mani, evitare  di toccare superfici, maniglie e maneggiare oggetti (in particolare telefoni cellulari 
 
 
Sarà mantenere un’adeguata distanza di sicurezza troverete le poltrone posizionate nella loro attuale corretta disposizione.
 
Per mantenere una consona areazione all’interno dello studio, le finestre rimarranno aperte consentendo comunque il rispetto della privacy permesso dalla locazione strategica dello stabile.  
 
dopo ogni incontro gli spazi e le superfici di contatto verrano accuratamente igienizate per accogliervi nella massima sicurezza
 

Grazie     

 

Gentile Utente, il Centro Interapia ha attivato in tutte le sue sedi la modalità di Psicoterapia a distanza, tramite sedute in videochiamata (Skype, Whatsapp, Zoom, Google Hangout) o per chi non ha la possibilità di videochiamare, sedute telefoniche. Telefona alla segreteria al numero  375 56 81 922 o scrivi per fissare un primo colloquio con i nostri psicoterapeuti a info@centrointerapia.it 

Il Centro InTerapia continua ad offrire i propri servizi a distanza, avvalendosi di modalità online (Skype, WhatsApp o di colloqui telefonici), proprio perchè in questo momento di insicurezze e cambiamenti ci sembra ancor più importante essere presenti e vicini a chi ha bisogno di aiuto, necessità di un supporto o desidera continuare il proprio percorso. Puoi contattarci per approfondire la tematica delle sedute a distanza, visitando la sezione specifica del nostro sito dedicata alle sedute online

Qui sotto puoi registrarti alla nostra newsletter per ricevere le ultime informazione dal Centro.

You have Successfully Subscribed!