Secondo l’Istituto Nazionale di Salute Mentale americana, i disturbi d’ansia ogni anno colpiscono oltre il 18 per cento degli statunitensi adulti.

La ricerca include il disturbo d’ansia generalizzato, il disturbo ossessivo compulsivo, il disturbo da stress post-traumatico, e altro ancora.

L’ansia può influire su molti aspetti della vita di una persona, il che rende necessario  trovare le risorse, supporto e consigli necessari per superarla.

Il Dott. Jill Stoddard è il direttore e fondatore del Centro per lo stress e gestione dell’ansia, un ambulatorio a San Diego specializzata in terapia cognitivo-comportamentale (CBT) e lAcceptance and Commitment Therapy,  (ACT) per l’ansia. E ‘anche professore associato di psicologia alla Alliant International University, e il co-autore di “il grande libro delle metafore ACT”.

In questo articolo condividiamo alcune delle strategie che funzionano nella gestione dell’ansia secondo il dott. Stoddard 

1. USARE I SENSI

L’ansia restringe il focus dell’attenzione concentrandolo sulle minacce percepite, vale a dire tutto ciò che ci fa paura o ci preoccupa nel momento presente., Questo può avere un impatto sull’attenzione e sulla memoria. Allenatevi consapevolmente sull’ampliare la vostra visione del mondo utilizzando tutti i cinque sensi. Che cosa vedete, sentite, annusate, ecc per migliorare l’attenzione e l’esperienza di vivere nel presente.  .

2. ESSERE GRATI

“Praticare la gratitudine” è un altro modo per ampliare la vostra attenzione e il vostro focus. Ci sono cose che vi preoccupano, ma ci sono anche cose per cui siete grati. Focalizzatevi su quelle.

3. ACCETTARE

La difficoltà ad accettare l”incertezza e la mancanza di controllo percepito amplificano l’ansia. Per superare queste difficoltà spesso cerchiamo di avere più certezze e più controllo – adr esempio, facendo ricerche su Internet sui sintomi fisici che percepiamo. Questo in realtà nel lungo periodo aumenta l’ansia.

L’antidoto a questo circolo vizioso è l’accettazione dell’incertezza e del controllo. Si può leggere un libro o guardare un film senza conoscere per forza il finale. In realtà, è proprio il senso di anticipazione che rende il libro o il film interessante! Cercate di coltivare questo atteggiamento di apertura sul non sapere e lasciate  andare controllo. Chi vivrà, vedrà, come si dice.

4. AFFRONTARE LE PAURE

consigli per l'ansiaL’evitamento è qualsiasi cosa facciamo, o non facciamo, per sentirci meno ansiosi e prevenire che un esito temuto si verifichi. Per esempio, evitare una situazione sociale, l’uso di droghe o alcool o il procrastinre,  sono tutti esempi di evitamento.

Quando evitiamo quello di cui abbiamo paura si ottiene sollievo a breve termine.

Tuttavia, questo sollievo non dura a lungo, e prima che ce ne accorgiamo, l’ansia è tornata, spesso accompagnata da sentimenti di tristezza o di vergogna per aver evitato la situazione temuta.

Spesso, proprio le strategie di evitamento che utilizziamo per sentirci meglio e prevenire un esito temuto (ad esempio leggendo gli appunti durante una presentazione o non guardare negli occhi la persona che abbiamo davanti) creano proprio l’effetto che stiamo cercando di evitare (ad esempio, apparire ansiosi o incompetenti)!

Iniziate ad affrontare le paure con piccoli passi. Cosa potete fare per uscire dalla vostra zona di comfort? In questo modo costruite padronanza, e la vostra ansia diminuisce nel processo.

5. DEFINIRE I PROPRI VALORI

Domandatevi cosa conta veramente per voi. Chi volete essere? Per che cosa siete disposti a battervi? Quali qualità vorreste portare avanti sul lavoro, in famiglia o nei rapporti con gli altri? Se, ad esempio, per voi l’amicizia è importante, come potete ricavarvi spazio per questo aspetto?Volete essere autentici? Compassionevoli? Assertivi?

Questi sono tutti i valori, e fare scelte in linea con i propri valori ha un impatto importante sull’ansia, perché aggiunge ricchezza, vitalità e dà un senso alla vita.

Scopri nel nostro articolo di approfondimento psicologico alcune strategie che funzionano nella gestione dell'ansia Condividi il Tweet

Prenota la prima visita presso il Centro di psicologia InTerapia

Puoi prenotare un appuntamento per intraprendere una psicoterapia cognitiva-comportamentale presso uno dei nostri centri presenti a Milano e Rho Chiamando direttamente il numero di Telefono 375 56 81 922 o scrivendo alla nostra segreteria alla seguente email: info@centrointerapia.it

Sede di Milano: Milano Via Donati 12, 20146

Sede di Rho: Galleria Europa, 3, 20017 Rho (MI)

Telefono: 375 56 81 922

Iscriviti alla newsletter di interapia

Iscriviti alla newsletter di interapia

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie di psicologia direttamente e i nmaniera gratuita nella tua casella di posta.

Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter